Dellaplane

“La vita e nient’altro” di un formatore ICT cinefilo e radiofilo, sotto lo sguardo di Balengo e Bamboulot

Archivio per la categoria 'La guerra di Charlie Rose'

Due passi avanti ed uno indietro per il recupero

(Il recupero di Radio Due su “quelle” che sono passate davanti, almeno secondo Audiradio)

Al posto di “Chat” con Kabir Bedi ora c’è Matteo Caccia. Non ho ancora sentito il podcast, ma vado sulla fiducia.

Dispenser dura mezza ora in più, Costantino della Gherardesca si conferma all’altezza della tradizione del programma.

Purtroppo non solo 610 è stato confermato, ma c’è “un meglio di…” la domenica mattina…

P.S. Se leggendo il titolo qualcuno avesse pensato al PD, non mi sembra ci siano segnali significativi, in attesa delle prossime rilevazioni.

E’ finito lo sciopero degli sceneggiatori…

… di Hollywood: in effetti certe uscite di Obama sono degne dell’Aaron Sorkin di The West Wing, tanto che McCain si deve essere rivolto agli sceneggiatori di Una donna alla Casa Bianca (sarei curioso di vedere “il vero” Donald Sutherland). Speriamo in un risultato analogo?